Ottime perfomance con Citrix XenDesktop e netbook (Asus EEE PC)

Scritto il 28 agosto 2008 @ 12:47:53


Per dar seguito al post precedente abbiamo realizzato questo breve, ma interessante video, che evidenzia le performance che si possono raggiungere sfruttando la tecnologia VDI di Citrix XenDesktop utilizzando un netbook in configurazione base, nel caso specifico il famoso Asus EEE PC.

Questo device non si potrebbe mai “permettere” di ospitare a bordo applicazioni pesanti come, ad esempio,  l’ambiente di sviluppo IBM Rational Application Development ed invece il video mostra le eccezionali prestazioni che si raggiungono utilizzando l’architettura VDI di Citrix.

Credits: grazie a Pietro Vaccarello che ci ha gentilmente fornito il suo netbook per il test.

Share

Citrix XenDesktop: il device non ha più importanza

Scritto il 27 agosto 2008 @ 14:58:57


Ci sono almeno 3 tendenze emerse negli ultimi mesi che aprono interessanti scenari se utilizzate insieme.

La prima, è l’aumento della copertura Internet nella varie forme; quella tradizionale, cablata, nella totalità degli uffici, quella wireless nei locali pubblici ed in molte aree anche aperte e per finire quella via cellulare che ormai offre una qualità più che soddisfacente.

La seconda è tutta il “mondo” VDI, cioè lo slegare l’utente dai dispositivi dove risiedono il software ed i dati.
Il mezzo fisico con cui lavorare, un thin client, un pc od un notebook (qualsiasi, non conta DOVE ci si trova) , sono solo tastiera , mouse e schermo per il computer “vero” dell’utente che in realtà si trova in ufficio o addirittura in sala macchine dell’azienda.

La terza, la più nuova, è quella dei subnotebook o netbook; cioè portatili molto piccoli (massimo 10″) e poco costosi che, pur avendo prestazioni ridotte rispetto ad un portatile “standard”, offrono una portabilità ed una autonomia assai superiore.
Macchine perfette per la navigazione, la posta e poco più, già corredate dell’hardware ed il software per rimanere sempre connesse al web (da cui il nome netbook, appunto).
Punto di forza notevole, per questi oggetti, è il prezzo, inferiore a qualsiasi altro portatile in commercio.

Se mettiamo insieme queste componenti otteniamo uno strumento straordinario: un portatile molto piccolo (ma ancora usabile, non un palmare!) e poco costoso che per vocazione sta sempre connesso al web, dove non c’è traccia di software o dati dell’utente o dell’azienda, ma che grazie a strumenti come XenDesktop di Citrix permette di lavorare su una macchina più potente del netbook stesso, accedere ai dati aziendali senza farli uscire dalla sede senza nemmeno rendersi conto (viste  le ottime prestazioni di XenDesktop) che si sta lavorando su una macchina remota.

In caso di guasto, smarrimento, furto, l’unica preoccupazione per l’utente sarà quella di procurarsi un altro computer (desktop, notebook, Internet point) dove continuare a lavorare da dove si era fermato.

Share

Citrix Annuncia l’uscita di XenApp 5.0

Scritto il 26 agosto 2008 @ 16:30:36


Logo CitrixCitrix ha annunciato per il 10 Settembre l’uscita della nuova versione 5.0 di XenApp ( ex Presentation Server ). Il prodotto sarà reso disponibile per Windows 2008 e Windows 2003 ed include circa 50 nuove features.Clicca qui per vedere la matrice comparativa tra le varie versioni e le features disponibili.
Inoltre per il giorno prima del rilascio, il 9 Settembre, Citrix terrà un seminario on line per presentare l’architettura Citrix Delivery Center, verranno illustrate le nuove features di XenApp 5.0 e come XenApp, XenDesktop e XenServer consentano , insieme, di risolvere tutte le problematiche relative alla virtualizzazione delle applicazioni e dei Dektop ( VDI ).

Per registrarsi clicca qui

Per qualsiasi informazione contattateci

Share

Cambiamento nel licensing di Microsoft

Scritto il 20 agosto 2008 @ 16:11:16


Dopo lunga attesa da parte degli utenti Microsoft ha deciso di rivedere le proprie politiche di licensing riguardo i prodotti che girano in ambienti virtuali. Fino ad ora la licenza del prodotto poteva essere spostata da una macchina fisica ad un altra solo dopo 90 giorni di inutilizzo, questa politica penalizzava enormente l’utilizzo dei prodotti in architettura virtualizzata ( di fatto le funzionalità di motion delle macchine virtuali infrangevano la licenza ). Sulla nuova scelta pesa sicuramente la spinta del mercato ma anche il fatto che Microsoft stessa è entrata nel mercato della virtualizzazione con il proprio prodotto Hyper-V. I nuovi termini di licenza prevedono numero illimitato di licenze server virtuali a fronte dell’acquisto di una licenza Windows 2008 Datacenter Editions, numero illimitato di Sql Server virtuali a fronte dell’acquisto di una licenza SQL Server 2005 Enterprise Edition, numero illimitato di desktop virtuali a fronte dell’acquisto di una licenza Windows Vista Enterprise Centralized Desktop. Soprattutto quest’ultima novità ( Desktop virtuali illimitati ) potrebbe spingere ulteriormente il mercato delle soluzioni VDI. Chi volesse approfondire i dettagli sull’annuncio può cliccare qui

Share

Monitoring OpenSource per Citrix XenServer

Scritto il 13 agosto 2008 @ 13:30:14


L’open Source continua a produrre software di successo destinati al mondo business.  Lo scorso 8 agosto Hyper ic ( che ha visto nominati finalisti 2 suoi prodotti per il LinuxWorld Product Excellence Awards ) ha annunciato di aver reso disponibile  il proprio software di monitoraggio Hyperc HQ for Citrix XenServer. Il nuovo prodotto consente agli amministratori di piattaforme XenServer di monitorare in modo rapido e preciso lo stato di tutta l’infrastruttura virtuale, la società effetuerà dei Webina on-line il prossimo 12 Agosto, per l’scrizione clicca qui

Share