Microsoft Days 2008 Firenze

Scritto il 21 ottobre 2008 @ 09:23:36


Come poter mancare ad un evento simile quando ti viene a cercare proprio nella tua città?

E’ con grande piacere che ho partecipato all’edizione Microsoft Days 2008 che si è svolta il 16 Ottobre proprio a Firenze attraverso due sessioni, una per gli sviluppatori (da me frequentata) e l’altra destinata ai professionisti IT.

Tasti con all’interno dei video…

..foto sul web la cui definizione arriva ai granelli di polvere posati sul cofano di una macchina..

Questo e molto altro ancora andava a costituire il bagaglio di novità che caratterizzava questa conferenza,

grazie alle nuove tecnologie di casa Redmond che sembrano proprio offrire il massimo della flessibilità a costo di un lavoro abbastanza contenuto da parte del programmatore.

Difatti erano proprio questi gli argomenti centrali della giornata, far vedere il grado di interattività, di usabilità, che le nuove tecnologie offrono sul prodotto insieme ad un’accelerazione dello sviluppo, offerta da tante automatizzazioni che evitano al programmatore di effettuare una routine di operazioni “troppo” comuni.

“Quale programmatore non si è stancato di sviluppare le solite gestioni di banali anagrafiche” ?

Beh a questa esigenza si presenta subito bene Data-Driven Web Site permettendo ad un web site di accedere velocemente alla banca dati in maniera molto flessibile con la capacità di generare dinamicamente le pagine asp.net di gestione della varie anagrafiche desiderate (Visualizzazione, Inserimento, Modifica ed Eliminazione).

Windows Presentation Foundation…

Senza alcun dubbio l’attenzione di tutti noi che assistevamo alle varie presentazioni non è potuta calare quando ci è stato illustrato il modo di poter arricchire l’interfaccia della propria applicazione client, dando sfogo ad ogni fantasia che per fin troppo tempo era stata frenata dal “pensiero CPU” nella testa dei programmatori.

Infatti grazie a WPF possiamo stare tranquilli che qualsiasi effetto grafico delle nostre applicazioni andrà a carico della GPU, permettendo così una flessibilità enorme nella costruzione delle interfacce e nella personalizzazione (totale) dei controlli che sono stati fino ad ora standard nelle ormai obsolete Windows Form.

Ovviamente parallelamente al WPF per le applicazioni client non poteva mancare la sessione dedicata a Silverlight 2, che offre le solite flessibilità di WPF riportate però sulle Web Application, il tutto affiancato da maggiori tecnologie mirate al web, ad esempio un’Adaptive Streaming che permette via Web di vedere un video senza interruzioni, visto che la qualità del video corrente aumenta o diminuisce a seconda della disponibilità della banda attuale.

Si sono anche susseguite le varie sessioni riguardanti Entity Framework, Dynamic Data e SQL Server 2008 il tutto accompagnato da ricchi esempi

Di sguito trovate qualche immagine relativa all’evento.

Link:

WPF

SilverLight 2

Link alle sessioni molto soddisfacenti di Pietro Brambati

- Luca -

Share

Citrix rilascia Hotfix RollUp Pack 3 per XenApp

Scritto il 18 ottobre 2008 @ 12:07:00


Citrix ha recentemente rilasciato HotFix RollUp 3 per XenApp 4.5 e 5.0. Il rilascio riguarda solo le versioni per WIndows 2003 a 32 e 64 bit. Questo rilascio include più di 60 hotfix ed introduce alcune novità :

La novità più eclatante è la nuova naming convention (per la gioia di tutti): Presentation Server diventa definitivamente XenApp e la Presentation Server Console diventa Citrix XenApp Advanced Configuration. Il Client ICA ora si chiama XenApp Plugin for Hosted Application (il PNAgent ora si chiama XenApp Plugin, il Web Client è XenApp Web Plugin, mentre resta invariato il Program Neighborhood), lo Streaming Client diventa XenApp Plugin for Streamed Apps e infine troviamo anche Citrix XenApp Provider (WMI Provider) e XenApp Management Pack (System Center Operations Manager e MOM Management Pack).

Prima di eseguire l’aggiornamento è bene controllare che tutti i prerequisiti che questo richiede siano rispettati.

Installation guide per l’aggiornamento disponibile qui

Contestualmente è stato rilasciato anche un’aggiornamento per l’Access Management Console che introduce principalmente nuovi report e 3 nuovi alerts :

  • Zone data collector election triggered
  • IMA service is unresponsive
  • Zone data collector election reporting suppressed

Per dettagli e download clicca qui

Share

Panda Security informa: 30 milioni i Pc infetti per colpa di falsi antivirus.

Scritto il 15 ottobre 2008 @ 12:03:04


14 ottobre 2008. Non c’è nulla di nuovo e non c’è nulla di orginale, quello che è certo però che le infezioni causate dai falsi antivirus stanno crescendo a livello esponenziale. Secondo i Laboratori di Panda Security siamo arrivati a 30 milioni di utenti colpiti da questa nuova ondata di falsi antivirus. La questione più preoccupante è che il 3% di questi rendono noti i propri dati e comprano un prodotto per eliminare i codici maligni dal Pc, senza riceverlo mai. Ad una media di 49,95 di euro, si può stimare un giro di affari dei cyber criminali di oltre 10 milioni di euro al mese. 

La dinamica è semplice. Gli autori hanno creato più di 7 mila varianti di un nuovo adware che vengono distribuite via Internet. Gli utenti possono entrare in contatto con questi codici maligni in diversi modi: navigando in siti riservati ad un pubblico adulto, scaricando file di rete condivisa peer to peer o che sfruttano le vulnerabilità del sistema. Ci sono anche esemplari che manipolano la pagina iniziale di Google. Il meccanismo di tutte le varianti è sempre lo stesso: avvisano l’utente che il suo computer è infetto e cominciano ad apparire sul desk finestre di dialogo che non consentono nessun tipo di azione. Questa tattica è stata studiata per spaventare l’utente, utilizzando per esempio “vermi che mangiano lo schermo”, fino al punto che non si ha altro rimedio che cliccare sul bottone “compra”. Nel processo di acquisto vengono richiesti i dati personali e si pensa di comprare il prodotto antivirus capace di risolvere il problema. L’utente è ulteriormente ingannato dal fatto che i software messi in vendita sono quelli di aziende note.

Share